La Stella di Greccio – tutto sul film

Tre giorni della vita di Francesco d’Assisi: il 23, il 24 e il 25 dicembre 1223. Dalla traversata del lago di Piediluco a un pranzo molto particolare nell’eremo di Greccio per finire con la celebrazione del Natale nella grotta. In tutti e tre gli episodi Francesco si dimostra un autentico “giullare di Dio” dando prova di grandi qualità di attore e di regista.

La Stella di Greccio è il primo film della storia del cinema a narrare la nascita del Presepio e a scegliere il registro della commedia per raccontare la figura di Francesco d’Assisi.

Scritto e diretto da Arnaldo Casali e interpretato da frate Alessandro Brustenghi, il film è stato prodotto da ConfraTerni in collaborazione con Istess Cinema.

Interamente girato in Umbria, si basa rigorosamente a fonti francescane ben note agli studiosi ma finora mai utilizzate da cinema, teatro e televisione e propone la figura di Francesco d’Assisi in una chiave totalmente nuova, che recupera l’umorismo del santo che emerge fortemente dai ricordi dei compagni ma è rimasto “nascosto” fino ad oggi e mostrare Francesco – finalmente – nella sua autentica dimensione di “Giullare di Dio” ovvero attore, regista, comico.

Frate Alessandro (primo religioso ad aver firmato un contratto di esclusiva con una major come la Decca) al suo debutto come attore è affiancato da un cast composto tra gli altri da un altro vero frate – il cappuccino Angelo Gatto, che è anche produttore del film – Giordano Agrusta (Palazzina Laf di Michele Riondino) e l’assisano Mauro Cardinali (Indiana Jones e il Quadrante del Destino); a vestire i panni di Chiara è Luisa Borini (Molto dolore per nulla) mentre Fabio Bussotti (in tour con Cabaret e sul set con Andrea Segre) torna ad interpretare frate Leone a 35 anni dal Nastro d’Argento vinto con Francesco di Liliana Cavani. In un esilarante cameo anche il comico Francesco Salvi (Premio San Valentino 2024 per la canzone Comete come te). Per la prima volta, poi appare sullo schermo uno dei personaggi più importanti della storia francescana: Jacopa dei Settesoli, interpretata da Cecilia Di Giuli (Un professore di Alessandro D’Alatri, Chiara di Susanna Nicchiarelli, I peggiori giorni di Leo & Bruno).

Le musiche del film sono state composte da Paolo Paniconi (autore di molte sigle Rai come Ballarò), mentre le canzoni originali sono di Marialuna Cipolla (candidata al David di Donatello per Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores) e le animazioni di Gabriella Compagnone, la più importante sand-artist italiana.

Scrittore, storico e giornalista, Arnaldo Casali è direttore dell’Istituto di Studi Teologici e Storico-Sociali di Terni e del Terni Film Festival. Ha scritto i romanzi Valentino. Il segreto del santo innamorato Accadde a Natale, l’opera teatrale Il giullare di Assisi e i corti Giro giro tondo Dante poeta arrogante, oltre ai documentari Lo spirito di AssisiSarajevo Adesso Dove finisce la terra.

Il film ha debuttato nel novembre 2023 al Terni Film Festival, a dicembre è stato proiettato all’interno del Santuario di Greccio e nel gennaio 2024 è stato proiettato alla Filmoteca Vaticana e consegnato a papa Francesco.

TUTTO SU “LA STELLA DI GRECCIO” 
IL PRESS BOOK CON IL CALENDARIO DELLE PROIEZIONI, LE IMMAGINI, GLI APPROFONDIMENTI,
IL CAST, LE CURIOSITA’ 
I VIDEO, LA COLONNA SONORA, LA RASSEGNA STAMPA, GLI EVENTI E IL TRAILER