Al Cenacolo San Marco concerto dell’Ensemble Amadeus

Venerdì 9 ottobre alle 18.30 al Cenacolo San Marco si svolge  “LO SPARTITO DEL MONDO – Gli effetti positivi della contaminazione” dell’Ensemble Amadeus.

PROGRAMMA DEL CONCERTO

Johann Sebastian BACH (1685-1750)
Offerta Musicale N. 1 – Ricercare a 3
Domenico CIMAROSA (1749-1801)
Quartetto N. 2 in Sol Maggiore

M. DAVIS (1912-1993) , A. HOFFMAN (1902-1960), J.

LIVINSTON (1909-1987)

I sogni son desideri dal Film “Cenerentola”
Sammy FAIN (1902-1989)

L’Amore è una cosa meravigliosa dal Film Omonimo

Nino ROTA (1911-1979)
Rota Movie Suite

Roberto Romitelli – Oboe
Augusto Ottaviani – Violino
Valentina Mariani – Viola
Maurizio Massarelli – Violoncello

L’ ENSEMBLE AMADEUS

è composto da musicisti diplomati presso il Conservatorio “Francesco Morlacchi” di Perugia e l’Istituto Musicale Pareggiato “Giulio Briccialdi” di Terni e perfezionatisi in Italia ed all’estero sotto la guida di prestigiosi docenti quali A. Loppi, A. Marchetti, H. Elhorst, J. Mezaros, W. Dal Canto, M. Morgan, F. Mezzena, F. Cusano, E. Porta, M. Lenzi, E. Hurwitz, H. Van Dijk, M. Flaksman, U.B. Michelangeli e S. Argiris.
Oltre ad aver inciso per importanti etichette discografiche l’Ensemble Amadeus ha registrato e prodotto, in prima assoluta, i quartetti di J.Ch. Bach conservati presso la Biblioteca Estense Universitaria di Modena. Nel corso della sua attività molte emittenti Radio-Televisive nel mondo hanno trasmesso concerti in diretta ed interviste dell’Ensemble Amadeus (RAI, Radio Svizzera, Televisione Nazionale Maltese, Canal 22 in occasione del XVI Festival del Centro Historico di Città del Messico, Radio Nazionale Polacca in occasione del Concerto alla Sala Narodova di Varsavia ecc.). L’Ensemble Amadeus ha effettuato tournée in Argentina, Bangladesh, Belgio, Cile, Colombia, Corea del Sud, Emirati Arabi Uniti, Etiopia, Giappone, Grecia, India, Indonesia, Kenya, Libano, Lituania, Malesia, Malta, Messico, Perù, Polonia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Tunisia, Turchia, Ungheria, Vietnam e Venezuela suonando per prestigiose Istituzioni concertistiche, Teatri e Festival Internazionali – Teatro de Bellas Artes di Maracaibo, Auditorium dell’Accademia Chopin di Varsavia a Bialystok, Sala dei Concerti del Conservatorio di Danzica, Auditorio Blas Galindo del Centro Nacional de Las Artes di Città del Messico per il XVI Festival del Centro Historico de la Ciudad de Mexico, Otono International-CENART-Ciudad
de Mexico, Auditorium del Conservatorio Nazionale di Ho Chi Minh City, Auditorium dell’Università di Ankara, Assembly Hall dell’Università Americana di Beirut, Museo Fernando Blanco di Buenos Aires, Teatro del Libertador di Cordoba, Biblioteca National di Santiago del Cile, Palacio de Queluz di Lisbona, Festival Music and Architecture di Torun – Polonia, The East West Music Dance Encounter – Bangalore Multi Cultural International Festival, Kamani Auditorium di Delhi, XXIV Festival International Deià, Jubilee Hall di Singapore, Auditorium Luis Angel Arango e Teatro Libre di Bogotà, Teatro Fundadores di Manizales, Sociedad Filarmonica e Teatro Raimondi di Lima, Addis Ababa University Yared Music
School di Addis Abeba, Louis Leakey Memorial Hall di Nairobi, Filarmonica Nazionale Lituana – Vilnius Town Hall, Filarmonica Narodova di Varsavia per il Festival Europeo, Sala dei Concerti Florianca dell’Accademia di Musica di Cracovia, Yurim Art Hall di Seoul, Toppan Hall di Tokyo, Teatro dell’Opera di Hanoi, Centro Culturale di Ataturk di Smirne, Università di Ankara…). Nel 1998 l’Ensemble Amadeus ha tenuto un concerto in forma privata per il Presidente della Repubblica di Malta nel Palazzo Presidenziale.

Ovunque l’Ensemble Amadeus ha ottenuto unanimi consensi di pubblico e di critica anche internazionale. L’Ensemble Amadeus ha un repertorio che spazia dalla musica barocca a quella contemporanea ed, oltre ad essere l’unico quartetto stabile di questo tipo in Italia, è l’unico al mondo ad avere in repertorio la totalità delle composizioni scritte per questa formazione. Per avere a disposizione tutto il repertorio esistente per questo tipo di quartetto l’Ensemble Amadeus ha condotto una ricerca bibliografica avvalendosi delle più importanti pubblicazioni esistenti per la conoscenza delle risorse musicali mondiali ottenendo dopo anni di ricerche un panorama dettagliato e quanto mai esaustivo di tuo ciò che dal barocco ai nostri giorni è stato prodotto. Con la collaborazione delle più importanti biblioteche europee, nelle quali sono conservati gran parte dei quartetti che oggi figurano nei propri programmi concertistici, e con l’ausilio degli archivi di alcune importanti case editrici, l’Ensemble Amadeus può oggi presentare, oltre
ai famosi quartetti di Mozart e Britten, un repertorio unico ed inedito, per la gran parte mai pubblicato in età moderna e tanto meno inciso.